La nostra comunicazione passa anche attraverso il nostro corpo. Come ci muoviamo nello spazio, le espressioni facciali e i gesti che facciamo passano un messaggio preciso alle persone con le quali veniamo a contatto o che ci stanno osservando. Prendere consapevolezza del nostro linguaggio non-verbale è di fondamentale importanza se vogliamo fare arrivare la nostra comunicazione in maniera coerente ed efficace e per evitare interpretazioni che non corrispondano al nostro reale pensiero.

Ti racconto una storia per darti l’idea di come la poca consapevolezza del linguaggio non-verbale possa creare malintesi e complicare le cose.

Giocavo a Villa Cortese quell’anno. Durante una partita l’allenatore mi cambia perché non sto offrendo la migliore delle mie prestazioni. Sono consapevole che il mio rendimento oggi non è dei migliori e accetto la scelta del mio tecnico serenamente. Tornando in panchina però scarico tutta l’arrabbiatura con me stessa iniziando a borbottare fra me e me. Nella mia testa era tutto a posto fino a quando, dopo la partita, il moroso di una mia compagna mi dice: “Però Raffa non puoi mandare a fan…. l’allenatore in quel modo!” 

Capite cosa era successo?

Io ce l’avevo con me per la brutta prestazione che stavo offrendo ma quello che ho fatto passare al mio amico è che ero arrabbiata con l’allenatore e che addirittura l’avevo mandato a quel paese. E se lui che era un mio amico aveva pensato questo, cosa avevano pensato i 4000 tifosi presenti al palazzetto? Cosa aveva pensato il mio allenatore?

Fare queste considerazioni è stato come prendere uno schiaffo in faccia ma mi ha aiutato nell’acquisire una nuova consapevolezza:

“Non importa la bontà dei tuoi pensieri, quello che conta è cosa percepiscono gli altri.”

Quel giorno ha segnato un nuovo inizio. Ho iniziato ad allenarmi ogni giorno per migliorare questo aspetto della mia comunicazione. Ho iniziato a porre l’attenzione sul messaggio che volevo fare arrivare e su quale era il modo migliore per esprimerlo. Ho iniziato a notare quali reazioni provocavano i miei atteggiamenti negli altri e a cambiarli se il risultato che ottenevo non era quello che desideravo. 

Il risultato è stato straordinario! 

Più diventavo consapevole più la mia comunicazione migliorava e più riuscivo ad ottenere i risultati che desideravo.

Se anche a te interessa non essere frainteso e migliorare la tua comunicazione inizia ad allenarti. Presta attenzione a come dici le cose, a quali espressioni fai, a quali gesti accompagnano le tue parole e semplicemente nota come reagiscono le altre persone. Se la reazione che ottieni è quella che desideri vuol dire che la tua comunicazione sta funzionando, se la reazione che ottieni non è quella che vuoi inizia a cambiare qualcosa e lasciati stupire da come quando cambi tu cambia il mondo intorno a te!

Buon allenamento!

Vuoi confrontarti con me o chiedere informazioni?